Arrossamenti da pannolino: precauzioni e rimedi naturali

arrossamenti da pannolino: precauzioni e rimedi

arrossamenti da pannolino: precauzioni e rimedi naturali

La cute del bambino è molto delicata e non è ancora in grado di difendersi con efficacia dalle aggressioni esterne. Per questo è molto comune che il sederino e la zona dei genitali dei bambini si irritino a causa dei continui sfregamenti con il pannolino, del contatto con le feci e le urine acide e con un ambiente (l’interno del pannolino) che si mantiene caldo – umido.

L’arrossamento è tipico dell’eritema da pannolino (noto anche come dermatite da pannolino). Se non si interviene subito l’irritazione si può aggravare con la formazione di vesciche e in alcuni casi con lo sviluppo del fungo Candida Albicans che trova, all’interno del pannolino, le condizioni perfette per la sua crescita.

Come prevenire gli arrossamenti da pannolino

Il problema è, come già detto, comune ma è sicuramente fastidioso e doloroso per un neonato. Si devono perciò adottare delle misure preventive per evitare gli arrossamenti. Vediamone alcune.

  • Ad ogni cambio di pannolino è importante detergere delicatamente l’epidermide utilizzando acqua tiepida, prodotti che non contengano profumi, coloranti, sostanze aggressive o irritanti e che rispettino il pH cutaneo. Il pH del bambino infatti è leggermente superiore rispetto a quello dell’adulto ed è un fattore fondamentale perché un suo aumento può favorire lo sviluppo di infezioni.
  • La pelle va asciugata accuratamente prima di mettere il pannolino pulito. Non va sfregata ma tamponata con delicatezza usando un asciugamano morbido.
  • È importante applicare un sottile strato di crema protettiva (a base di pantenolo o ossido di zinco) in grado di proteggere la pelle dall’umidità ma senza eccedere.
  • Quando possibile, si può lasciare il bambino senza pannolino. In questo modo la pelle avrà modo di respirare e asciugarsi.

Come curare gli arrossamenti da pannolino

Nel caso in cui la prevenzione non è stata sufficiente, è necessario trattare immediatamente l’eritema da pannolino, ecco alcuni rimedi:

  • Innanzitutto, è necessario aumentare la frequenza di cambio del pannolino (soprattutto in estate). Si eviterà così che la pelle del piccolo resti a contatto per tanto tempo con feci e urine.
  • È meglio evitare di usare salviettine per detergere il bimbo perché potrebbero contenere sostanze irritanti che peggiorano l’irritazione.
  • Lavare e asciugare con cura la zona pannolino usando acqua tiepida e panni morbidi. Applicare  poi creme specifiche contenenti ingredienti naturali lenitivi e idratanti, privi di profumi o sostanze irritanti. Ecco gli ingredienti da preferire:
  1. Ossido di zinco

    Rappresenta un ingrediente storico per le sue proprietà antisettiche e lenitive. Per trattare gli arrossamenti da pannolino e per prevenire la proliferazione dei batteri è pertanto utilissimo usare creme o paste a base di ossido di zinco.

  2. Pantenolo

    Le sue proprietà idratanti, lenitive e rigeneranti lo rendono un valido alleato nel trattamento dell’irritazione da pannolino. Esso infatti favorisce la rigenerazione dell’epidermide.

  3. Estratti di Malva

    Grazie alle mucillagini che contengono, le creme a base di Malva sylvestris possiedono proprietà emollienti, lenitive del prurito e antiarrossamento e sono in grado di rigenerare efficacemente la pelle irritata.

  4. Estratti di Calendula

    La calendula è ricca di flavonoidi e allantoina. Per questo le creme che la contengono sono dotate di proprietà idratanti, antinfiammatorie, antimicotiche e protettive. E’ quindi ideale per trattare gli eritemi e per creare uno scudo contro l’umidità che si sviluppa all’interno del pannolino.

  5. Estratti di Amamelide

    I tannini rendono questo estratto vegetale ottimo in caso di arrossamento poiché è decongestionante e lenitivo.

  6. Camomilla

    Gli estratti di Chamomilla recutita, grazie alle proprietà decongestionanti, protettive e lenitive dei flavonoidi e del bisabololo che contengono, sono ingredienti ideali per trattare pelli arrossate e delicate.

Infine, è  importante consultare in ogni caso il pediatra di fiducia, il quale saprà consigliarvi al meglio su come trattare efficacemente l’eritema e, soprattutto, eventuali infezioni.

Lascia un commento

*