Capelli colorati: come mantenerli lucenti e ravvivare il colore

Più del 60% delle donne ormai utilizza le tinte per cambiare colore dei capelli. Qualunque sia il motivo che porta a tale cambiamento, quello che si desidera è mantenere il nuovo colore il più a lungo vivace e luminoso. Per impedire al colore di scaricare eccessivamente prima della successiva tinta si deve ricorrere all’uso di cosmetici specifici o a “rimedi fai da te” che mantengono i capelli colorati luminosi e nutriti.

capelli colorati come curarli
come mantenere lucenti i capelli colorati

Qualsiasi colore (rosso, biondo, nero, castano e tutte le loro varianti) va curato con molta attenzione. La tinta va corretta dal parrucchiere circa una volta al mese. Per mantenere lucente il balayage, le mechès, lo shatush e i colpi di sole, invece, bisogna ritoccare il colore ogni 3-4 mesi. Anche se quest’ultimi sono colorazioni parziali, poiché permanenti, richiedono la stessa cura e gli stessi trattamenti dei capelli totalmente tinti.

I capelli tinti di nero e rosso perdono facilmente la loro intensità con i lavaggi. Il colore biondo invece col tempo perde luminosità e a causa delle decolorazioni i capelli diventano facilmente stopposi ed eccessivamente secchi. Per evitare di ritoccare il colore prima del tempo, poiché scolorito dai lavaggi frequenti o dall’azione lesiva dei raggi solari, e allungare i tempi tra una colorazione e l’altra mantenendoli sani e idratati fai ricorso all’uso di shampoo, balsami e maschere nutrienti per capelli colorati che consentiranno di ravvivare ed intensificare il colore.

Puoi anche optare per delle maschere riflessanti. Queste maschere, oltre a mantenere il colore luminoso, grazie ai pigmenti che contengono ravvivano la tinta donando alla chioma straordinari riflessi tono su tono. In commercio esistono maschere riflessanti per tutti i colori. Va applicata in maniera uniforme con l’aiuto di un pettine e, in base all’intensità desiderata, lasciata in posa dai 5 ai 15 minuti.

Haircare routine per capelli colorati

La haircare routine per capelli tinti e decolorati prevede innanzitutto l’utilizzo di uno shampoo per capelli colorati per impedire alla tinta di scolorire. Tale shampoo può essere alternato con quello specifico per la propria tipologia di capelli (shampoo per capelli secchi, grassi o con forfora). Dopodiché applica il balsamo per capelli colorati rigorosamente dopo ogni lavaggio. 2/3 volte a settimana, per un nutrimento più intenso ed una protezione maggiore, va usata una maschera nutriente per capelli colorati. L’acqua, durante il lavaggio, deve essere tiepida. Il calore degli strumenti per lo styling (phon, piastre, arricciacapelli) non deve superare i 200°C. La temperatura molto alta è infatti un altro fattore che contribuisce a danneggiare il colore.

Una volta asciugati, per una protezione ulteriore dagli agenti esterni,  applica sui capelli tinti alcune gocce di cristalli liquidi. I cristalli liquidi ideali devono essere formulati con filtri UV per salvaguardare i capelli colorati dalle radiazioni solari. Formando un film protettivo, rendono la chioma morbida e lucente facendo durare il colore più a lungo. Il mio consiglio è quello di utilizzare i cristalli liquidi ai Semi di Lino (da applicare soprattutto sulle punte). Essi aiuteranno a prevenire la formazione delle doppie punte che tendono a formarsi facilmente nei capelli sottoposti a trattamenti chimici come le tinture.

Gli ingredienti cosmetici migliori per capelli colorati

Gli ingredienti da preferire e ricercare nei cosmetici per capelli colorati, per impedire che il colore scarichi in fretta, sono gli antiossidanti. Esempi di antiossidanti sono il Mirtillo rosso, le bacche di Acai, il Melograno, la vitamina E e i filtri UV.  Essi garantiscono massima protezione dalle radiazioni solari sia in estate che in inverno. Bloccano i radicali liberi e prevengono l’ossidazione del colore preservando la brillantezza e la lucentezza dei capelli. Proteggere la chioma non è però sufficiente. E’ molto importante nutrire e riparare la fibra capillare che in molti casi risulta danneggiata dopo la tintura. L’Olio di Argan, i semi di Lino, l’Olio di Ginepro, l’Olio di Albicocca, la Sericina, le proteine del Riso, le proteine del Grano, riparano il capello e lo nutrono intensamente.

Trattamenti specifici per capelli colorati

Se hai tinto i capelli di biondo scegli uno shampoo e/o un balsamo a base di Camomilla. Gli estratti di tale pianta riducono lo scolorimento dei capelli causato dai lavaggi frequenti e dall’esposizione al sole preservando la luminosità dei capelli biondi (sia che si tratti di tinta sia nel caso di balayage, shatush, ecc). Se hai i capelli biondo naturale o castano chiaro, per mantenere il colore luminoso e con riflessi naturali dorati, una volta a settimana risciacqua i capelli con un decotto alla Camomilla. Uno shampoo alla Camomilla o al Miele è perfetto anche per schiarire i capelli chiari naturali che col tempo tendono a diventare castani.

Se invece hai i capelli neri effettua l’ultimo risciacquo con acqua ed aceto di mele per mantenerli lucidi e brillanti. In caso invece di capelli danneggiati da trattamenti sbagliati (soprattutto per se hai i capelli decolorati), per riparare ed idratare la fibra capillare, affidati al parrucchiere e scegli un trattamento ristrutturante alla cheratina. Questa è la proteina principale dei capelli che ne regola la struttura ed è capace di rendere i capelli più forti, morbidi e sani.

Molto utile è lo shampoo anti-giallo. E’ l’ideale se hai i capelli decolorati, bianchi o con mechès poiché, col tempo, tendono ad assumere degli antiestetici riflessi giallastri/dorati. I pigmenti blu – viola dello shampoo anti-giallo non coloreranno i capelli. Neutralizzeranno, però, le sfumature giallastre e schiariranno i capelli donandogli la giusta lucentezza.

Conclusioni

Affinché i capelli mantengano il colore luminoso il più a lungo possibile, i vari trattamenti devono essere messi in pratica regolarmente. Ti consiglio anche di evitare i lavaggi frequenti (se non necessari).

In estate, poi, le cure e le attenzioni dovranno essere maggiori. Il cloro delle piscine e il sale dell’acqua di mare danneggiano e fanno spegnere il colore dei capelli più velocemente. E’ necessario pertanto lavare i capelli con uno shampoo specifico doposole e applicare sempre una maschera nutriente.

E tu, come curi il colore dei tuoi capelli sia che si tratti di tinta o di colore naturale? Se hai bisogno di un consiglio o vuoi esprimere il tuo parere non esitare a scrivere il tuo commento 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*