Cute secca? Ecco l’alimentazione che fa per te

Sappiamo bene che l’acqua rappresenta il costituente fondamentale per il mantenimento della vita. Il nostro organismo è costituito per circa il 60-70% da acqua ed un giusto grado di idratazione è fondamentale per mantenere la nostra pelle compatta, elastica ed in buona salute. Temperature troppo fredde, eccessiva esposizione al sole, detergenti sbagliati e cattiva alimentazione fanno diventare la cute secca. Come conseguenza si avrà una fastidiosa sensazione di pelle che “tira” dall’aspetto spento, ruvido e fragile perciò è importante idratarla quotidianamente. Per farlo si possono usare sia creme idratanti che detergenti delicati, senza dimenticare che una corretta idratazione comincia sempre dall’interno.

cute secca e alimentazione: i cibi che aiutano ad idratare la pelle secca
cute secca e alimentazione: ecco i cibi che aiutano a idratare la pelle

Un’alimentazione equilibrata rappresenta pertanto un fattore rilevante poiché la pelle secca può essere il risultato di alcune carenze nutrizionali.

Cute secca e alimentazione: cosa mangiare per idratare la pelle

Innanzitutto è importante bere tanta acqua (circa 2 litri al giorno). Quantità che bisogna aumentare in condizioni di caldo estremo, lavori faticosi o sport pesanti. E’ bene assumere cibi ricchi di aminoacidi, vitamine, acqua, sali minerali ed acidi grassi insaturi. Frutta, verdura ed alimenti contenenti omega 3 e 6 sono perfetti, vediamo alcuni esempi:

  • Spinaci

    Sono alimenti in grado di donare sollievo alla pelle secca in quanto sono composti per più del 90% da acqua e per il resto da sali minerali, vitamine A, C ed E. Contrastano l’invecchiamento e garantiscono un corretto funzionamento delle strutture di cui si compone la cute.

  • Anguria

    E’ ricca di acqua ma anche di ß – carotene, il precursore della vitamina A, noto per le sue proprietà antiossidanti. E’ un frutto tipicamente estivo e pertanto rappresenta l’alleato perfetto in questa stagione. La pelle infatti, in estate, può diventare secca in seguito ad una scorretta esposizione al sole e l’anguria è un potente idratante naturale.

  • Albicocche

    Sono sicuramente un aiuto per chi ha la pelle secca vista la loro alta percentuale di acqua ma anche di vitamine A e C che contrastano l’azione dei radicali liberi.

  • Cetrioli

    L’acqua e i sali minerali che contengono rendono questi ortaggi perfetti per nutrire ed idratare la pelle dall’interno. Un’insalata di pomodori e cetrioli condita con un filo di olio extravergine di oliva (ricco di grassi omega 6) assicura una super idratazione, un’azione antiossidante e una linea perfetta.

  • Pomodori

    Sono ottimi per combattere la disidratazione perché sono ricchi di acqua, vitamine e licopene. Quest’ultimo è un antiossidante naturale capace di prevenire l’invecchiamento cutaneo.

  • Mele

    Sono frutti che, nelle loro diverse varietà, possiamo ritrovare sia in  estate che in inverno. Sono dei validi alleati per la cute secca perché aiutano a mantenere la pelle idratata grazie all’acqua, alle fibre e alle vitamine che contengono. Soprattutto in queste stagioni quando, per via del sole o del freddo, la cute tende a seccarsi e screpolarsi con facilità sono dei grandi alleati.

  • Frutta secca

    Comprendono mandorle, noci, nocciole, ecc, e sono alimenti ricchi di acidi grassi insaturi (ovvero omega 3 ed omega 6). Gli acidi grassi insaturi permettono di nutrire ed idratare efficacemente la cute dall’interno impedendo la perdita di acqua e mantenendo la cute elastica. Non bisogna però esagerare in quanto sono ricche di calorie. Contengono inoltre vitamine E, sostanze dalla potente azione antiossidante, capaci di combattere i radicali liberi.

Gli omega 3 li possiamo ritrovare anche nei pesci (per esempio nel salmone). Gli omega 6 nell’olio di oliva e nell’olio di zucca e, pertanto, anche questi condimenti (nelle giuste dosi) sono ottimi per essere consumati  in caso di cute secca perché contribuiscono a mantenere idratata e tonica l’epidermide contrastando la secchezza.

Precedente Antiforfora: gli ingredienti che aiutano il cuoio capelluto Successivo Occhiaie: come prevenirle e correggerle

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.