Come detergere la pelle grassa e impura: guida alla scelta del detergente

La pelle grassa ha bisogno di trattamenti cosmetici ad hoc affinché la produzione di sebo venga regolata riducendo tutti i suoi segni tipici (dalla lucidità alla comparsa di punti neri, brufoletti e pori dilatati). Ma come detergere efficacemente la pelle grassa senza peggiorare la situazione? In questo articolo ti guiderò nella scelta del detergente più adatto, così da evitare di incorrere in errori.

La pulizia del viso, il primo gesto della skincare routine per prendersi cura della pelle grassa

La pelle grassa non deve essere aggredita con struccanti o detergenti troppo sgrassanti. Quotidianamente, per pulire il viso mattina e sera, non devi usare cosmetici aggressivilozioni tonificanti alcoliche e neppure il sapone solido. La classica saponetta infatti è troppo alcalina, in contrasto con la pelle che è acida. L’alcol, se presente ad alte concentrazioni, rischia di irritare la pelle, meglio evitare. Detergenti troppo aggressivi (riconoscibili dall’elevata quantità di schiuma prodotta una volta a contatto con l’acqua) sgrassano troppo creando l’effetto rebound: dopo un’iniziale e piacevole sensazione di pelle fresca e pulita la pelle produrrà ancora più sebo. Tutto il contrario di quello che vorresti.

Ti consiglio di usare una mousse, un gel detergente e/o un’acqua micellare specifici per pelli grasse. Questi sono formulati per rispettare il ph della cute, sono purificanti, antibatterici ma delicati. La loro texture è fresca e piacevole, una buona formula è capace di detergere efficacemente senza aggredire l’epidermide. Ti sconsiglio il latte detergente o i detergenti in crema: la pelle grassa ha bisogno di formulazioni leggere. Usa un detergente oleoso o base grassa soltanto per rimuovere un trucco molto resistente, poi precedi col detergente schiumogeno.

cosa fare per prendersi cura della pelle grassa_gel detergente
usa l’acqua tiepida per bagnare il viso prima di applicare il detergente e poi risciacqua usando acqua più fredda

Quanto all’acqua micellare, va bene come secondo step della doppia detersione; per struccare/detergere il viso se la pelle, oltre ad essere grassa, è anche molto sensibile e reattiva ai comuni detergenti schiumogeni; per struccare grossolanamente il viso e poi procedere con una pulizia più accurata usando un gel o una mousse. L’acqua micellare può sembrare facile da usare, ma non è così. Se non usata correttamente lo sporco, il trucco ed il sebo non saranno eliminati del tutto e rimarranno sulla pelle causando imperfezioni.

Dopo aver deterso il viso devi avvertire una piacevole sensazione di freschezza ma non devi sentire la pelle che tira. Qualsiasi fastidio legato alla detersione é indice che il prodotto usato non fa al caso tuo.

Gli ingredienti funzionali del detergente viso per pelle grassa

Il detergente viso per pelle grassa deve contenere precisi ingredienti funzionali: l’obiettivo è regolare la produzione di sebo. Gli attivi da ricercare sono l’acido salicilico, lo zinco, il carbone vegetale, estratti vegetali purificanti (come Mela,  Cetriolo, Menta, Melissa, Amamelide).

Il tonico

Dopo aver deterso e/o struccato il viso applica, con un batuffolo di cotone, un idrolato di Rosmarino, di Amamelide o di Salvia. Completa l’azione del detergente e si comporta come un tonico. Con l’idrolato avrai il vantaggio di beneficiare delle proprietà degli estratti vegetali senza la presenza dell’alcol. E’ diffusa, infatti, la presenza di alcol nei tonici destinati alle pelli grasse.

La pulizia profonda

1 o 2 volte a settimana devi esfoliare la pelle con un gommage delicato per eliminare le cellule morte. Sono utili anche gli esfolianti chimici con acido mandelico o altri AHA ma non esagerare con il loro uso (e non sono adatti a tutte le stagioni).

cosa fare per prendersi cura della pelle grassa_gommage
esfolia la pelle grassa con un gommage delicato

1 volta a settimana, infine, fai una maschera all’argilla verde. Tra le cose da fare per detergere la pelle grassa, la maschera all’argilla verde non può mancare. Devi pulire in profondità la pelle e liberare i pori dalle impurità che circolano nell’ambiente e si depositano sulla superficie cutanea.

cosa fare per prendersi cura della pelle grassa_argilla verde
non tenere la maschera all’argilla verde in posa per più di 10 minuti

Tra tutte le argille, ti consiglio la verde perché è la più adeguata per la pelle grassa: oltre ad essere la più ricca di minerali ed oligoelementi è anche la più assorbente quindi adatta a catturare l’eccesso di sebo che caratterizza le pelli grasse. E dopo la detersione? Serve una crema che regoli la produzione di sebo e riduca la lucidità: leggi quest’altro articolo per trovare la crema adatta a idratare e opacizzare la pelle grassa.