Mani secche e ruvide: cause, cure e consigli

Ogni giorno le mani sono sottoposte a continue sollecitazioni. Lavorano, faticano, sono costantemente esposte a sole, freddo e vento, vengono lavate ripetutamente e tutto ciò li rende suscettibili a fenomeni di disidratazione. Quando le mani perdono acqua diventano secche: si presentano ruvide, screpolate, assumono un colorito spento, presentano desquamazioni e invecchiano prima pertanto meritano cure ed attenzioni quotidiane attraverso l’uso di creme e detergenti specifici che agiscano ripristinando il film idrolipidico dell’epidermide.

curare le mani secche e ruvide
come curare le mani secche e ruvide

Mani secche e ruvide: cause

Tranne in inverno quando soltanto in condizioni estreme, per via del freddo, alcuni di noi proteggono le mani con i guanti, in tutti gli altri periodi dell’anno le mani subiscono continue aggressioni. Durante la stagione estiva sono eccessivamente esposte all’azione dannosa dei raggi solari, alla salsedine o al cloro. Con l’arrivo della stagione invernale invece sono esposte  all’azione del vento e del freddo. Oltre ai fattori climatici, le mani possono rovinarsi a causa dell’inquinamento atmosferico o a causa di lavori pesanti. Ne sono esempio le mani dei muratori o anche quelle di quei lavoratori che, per questioni igieniche, si ritrovano a dover lavare le mani ripetutamente (ad esempio medici ed infermieri). Le mani possono diventare secche anche in seguito all’uso di detergenti troppo sgrassanti o di scarsissima qualità che, usati ripetutamente quando laviamo le mani, causano il danneggiamento dello strato idrolipidico protettivo che riveste la cute.

Mani secche e ruvide: la detersione giusta

È importante curare le mani quotidianamente per evitare che gli agenti esterni le rovinino. Nel caso in cui questo non avvenga e ci troviamo di fronte a delle mani che si presentano secche e ruvide al tatto bisogna iniziare ad applicare creme specifiche così da evitare che la situazione peggiori. Se non vengono trattate, infatti, le mani possono irritarsi ulteriormente causando spaccature ed arrossamenti.

I trattamenti cosmetici dedicati alle mani secche prevedono l’uso di detergenti capaci di rimuovere delicatamente lo sporco e capaci di mantenere e rispettare lo strato idrolipidico protettivo. L’ideale è scegliere un olio detergente o un sapone specifico per mani secche. Questi cosmetici contengono tensioattivi non aggressivi e sono solitamente arricchiti con principi ad azione protettiva e nutriente come il dexpantenolo, la glicerina, l’olio di cocco, l’olio di soia: tutti ingredienti che, se usati regolarmente, sono in grado di aiutare la pelle a rigenerarsi, combattere la disidratazione e la secchezza ridonando alle mani la loro normale elasticità. Ottimo è, sicuramente,  il sapone di Marsiglia. Esso deterge delicatamente anche le mani più sensibili ed è perfetto per lavaggi frequenti perché non secca e non irrita.

La crema per mani secche e ruvide

Dopo la detersione è necessario trattare le mani con creme che aiutino a ridurre la desquamazione e l’eventuale rossore. La crema mani è infatti un cosmetico che non dovrebbe mai mancare, a maggior ragione quando queste si presentano secche e ruvide. Deve essere applicata quotidianamente e più volte al giorno insistendo sulle zone più rovinate.

Se le mani sono particolarmente ruvide e secche è necessario scegliere una crema idratante e, soprattutto, nutriente che aiuti la cute a ripristinare e mantenere la sua funzione di barriera. Gli ingredienti chiave sono sicuramente la glicerina che ad alte concentrazione è in grado di idratare la pelle (grazie alla sua capacità di trattenere l’acqua) e rendere le mani morbide. L’Olio di Argan, il burro di Karitè e l’Olio di Mandorle dolci che sono nutrienti, emollienti, rigeneranti e protettivi. Le paraffine che, nonostante siano ampiamente demonizzate in quanto derivati del petrolio, se introdotte nelle creme mani non provocano danni alla cute, anzi! Le paraffine impediscono l’evaporazione dell’acqua e creano uno strato protettivo che protegge le mani dagli agenti esterni. Allantoina, pantenolo, α-bisabololo invece sono ingredienti lenitivi pertanto donano sollievo alle mani secche che sono state danneggiate dai vari insulti chimici o meccanici.

cosmetici da portare sulla neve crema mani
l’alto contenuto di glicerina mantiene le mani morbide ed idratate

Per questioni di praticità inoltre, di giorno è bene usare creme idratanti e protettive dalla texture leggera ed a rapido assorbimento. La sera, invece, si può applicare una crema dalla texture ricca e corposa. Se le mani sono estremamente secche si può fare un impacco applicando uno spesso strato di crema e lasciandolo agire per circa un’ora. Trascorso questo tempo, si rimuove l’eccesso e si lascia la crema per tutta la notte. Restando in posa così a lungo la crema nutrirà, rigenererà la pelle e le mani ritroveranno la loro normale morbidezza.

Mani secche e ruvide: 5 consigli utili

  1. Proteggi le mani dal freddo invernale usando i guanti.
  2. Difendile dal sole, in estate quanto in inverno, applicando una crema contenente filtri solari.
  3. Ripara le mani dall’acqua e dai detergenti per la pulizia della casa indossando dei guanti.
  4. Proteggile dalla disidratazione bevendo molta acqua.
  5. Difendi le mani secche dall’invecchiamento precoce applicando creme contenenti sostanze dall’azione antiossidante come le vitamine E, A, C.
Precedente Capelli in inverno: 4 pratici consigli per proteggerli dall’umidità Successivo Dalla natura una nuova sostanza dalle proprietà anti-acne: la floretina