Bava di lumaca nei cosmetici: dalla composizione all’efficacia

La bava di lumaca è utilizzata nei cosmetici ormai da tantissimi anni. Si tratta del secreto purificato e microfiltrato della comunissima chiocciola (scientificamente la Helix Aspersa Muller), che il piccolo animale rilascia per proteggersi dai traumi a cui potrebbe andare incontro strisciando.

Composizione della bava di lumaca (nome INCI: Helix Aspersa Muller Extract o Snail Secretion Filtrate)

La bava di lumaca rappresenta un ingrediente cosmetico molto interessante per via della sua speciale ma anche complessa composizione. E’ composta prevalentemente da acido glicolico. Contiene, inoltre, allantoina, proteine (tra cui le preziose proteine che compongono il derma: elastina e collagene), vitamine e mucopolisaccaridi.

Proprietà cosmetiche della bava di lumaca

I cosmetici a base di bava di lumaca microfiltrata sono dotati di innumerevoli proprietà proprio in virtù della sua composizione. L’acido glicolico conferisce alla bava di lumaca azione esfoliante e levigante: eliminando le cellule morte aiuta a ridurre le macchie, le cicatrici e a contrastare le rughe. L’allantoina è un ingrediente che possiede azione lenitiva: calma le irritazioni, riduce il rossore ed aiuta a riparare i danni cutanei accelerando la guarigione di piccole ferite. L’elastina ed il collagene aiutano la pelle a mantenersi elastica, protetta, contribuiscono a contrastare le rughe e a prevenire le smagliature. Le vitamine sono antiossidanti e difendono la pelle dai radicali liberi. I mucopolisaccaridi hanno azione idratante: grazie alla loro particolare struttura trattengono a livello cutaneo grandi quantità di acqua.

Efficacia della bava di lumaca nei cosmetici

La sua efficacia dipende certamente dalla sua concentrazione nei cosmetici. Si tratta di un ingrediente che all’interno delle creme può essere impiegato a concentrazioni dal’1 al 10%. E’ attivo anche a concentrazioni più basse e solitamente la percentuale d’uso varia tra il 5 ed il 10%. La sua efficacia è dimostrata da vari studi in vitro e in vivo. Studi clinici su pazienti con ustioni e cicatrici hanno provato che l’applicazione quotidiana di una crema a base di bava di lumaca migliora l’aspetto delle cicatrici, favorisce la cicatrizzazione delle ferite e la rigenerazione cutanea.

bava di lumaca nei cosmetici.
la bava viene estratta nel totale rispetto degli animaletti

Gli attivi della bava di lumaca riducono le dimensioni delle cicatrici, le schiariscono, migliorano l’aspetto di quelle già esistenti e riducono la formazione di tessuto cicatriziale in eccesso. I risultati sono stati visibili già dopo un mese di applicazione. L’efficacia rigenerante e riparatrice della bava di lumaca, rende quest’ingrediente cosmetico utile anche nel ridurre la formazione dei segni dell’acne. Gli studi ed i test hanno anche dimostrato che la bava di lumaca riduce i tempi di rigenerazione cutanea post-operatoria se associata ad un’adeguata terapia farmacologica senza che si siano verificati effetti avversi.

Sicurezza della bava di lumaca come ingrediente cosmetico

La bava di lumaca microfiltrata e purificata è un ingrediente cosmetico estremamente sicuro e privo di controindicazioni. Non è irritante né sensibilizzante, tanto che può essere usata anche pura e non soltanto come ingrediente dei cosmetici.

 

Precedente 3,2,1...capelli a Capodanno: per il 2019 reinventati con un nuovo look Successivo Capelli bianchi: i cosmetici per prendersene cura al meglio