5 semplici consigli per curare i capelli in estate

I capelli sono da sempre considerati un elemento di seduzione. Per questo ognuno di noi rivolge grande attenzione alla loro salute. Con questo articolo capiremo come curare i capelli in estate, stagione molto stressante per capelli e pelle.

In tutte le stagioni dell’anno i capelli sono costantemente esposti a sostanze inquinanti ma con l’estate ci ritroviamo a fare i conti anche con la salsedine, il sole e il cloro delle piscine. Questi agenti non fanno altro che scolorire i capelli colorati e danneggiare lo strato proteico protettivo del capello. La nostra chioma apparirà pertanto imperfetta e in cattiva salute.

curare i capelli in estate.
curare i capelli in estate

Ma curare i capelli in estate e mantenerli sani e forti?

Per avere una capigliatura sana e forte bastano pochi e semplici gesti quotidiani, ecco alcune dritte.

  1. Lavaggio

    Innanzitutto, non vanno lavati né troppo spesso né raramente. E’ sufficiente lavarli 3-4 volte a settimana, tranne nel caso in cui si faccia molto sport o si va tutti i giorni al mare. In questi casi infatti è bene aumentare la frequenza per eliminare ogni traccia di salsedine, di cloro e di sudore. Soprattutto subito dopo essere venuti a contatto con l’acqua di mare o della piscina devono essere risciacquati anche soltanto con acqua dolce. Ciò eviterà che il cloro faccia assumere ai capelli biondi sfumature verdastre e che il sale dell’acqua di mare inaridisca la chioma. Una volta a casa, invece, usa una piccola noce di shampoo. Massaggia delicatamente i capelli per 1 minuto e risciacqua accuratamente con acqua tiepida per eliminare tutto il prodotto.

  2. Asciugatura

    Fai attenzione quando li asciughi. Il phon va tenuto ad una distanza di circa 15 cm e la temperatura non deve essere molto calda. Nella bella stagione, è preferibile asciugare i capelli all’aria aperta. Il phon infatti li può indebolire e bruciare. Limita anche l’uso della piastra al minimo indispensabile.

  3. Pettini e spazzole

    Anche la scelta del pettine merita attenzione. Usa pettini in legno con denti larghi e spazzole con setole naturali. Quest’ultime consentono di districare dolcemente i capelli, stimolare la microcircolazione cutanea e distribuire gli oli naturali su tutta la capigliatura combattendo un’eventuale elettricità.

  4. Idratazione

    Per curare i capelli in estate usa prodotti specifici che li proteggono ed idratano. In questa stagione, poiché rischiano di inaridirsi facilmente, prima dell’esposizione al sole bisogna sempre applicare un prodotto solare con filtri UV. Applica uno spray resistente all’acqua (waterproof) capace di idratare la chioma, difenderla dall’azione lesiva dei raggi solari (o degli altri agenti atmosferici) e impedire ai capelli tinti di scolorire. Ancora meglio sarebbe usare un cappello nelle ore più calde della giornata. Al ritorno dal mare, scegli invece shampoo e maschere specifici doposole. Preferisci quelli a base di olio di Borragine, olio di Germe di grano, olio di Argan, pro-vitamina B5, Aloe vera o proteine della seta. Tali ingredienti sono ideali per combattere l’inaridimento dei capelli poiché li nutrono intensamente e li ristrutturano. A fine estate è bene spuntare i capelli per eliminare le eventuali doppie punte che si sono formate. Eliminarle consentirà al capello di crescere in salute senza il rischio di spezzarsi.

  5. Alimentazione

    Ricorda infine che la caduta di circa 50 -100 capelli al giorno è del tutto normale. Smog, stress, capelli sempre legati (a maggior ragione in estate) e cattive abitudini alimentari possono però determinare la perdita di un maggior numero di capelli. Per questo è fondamentale seguire una dieta equilibrata e ricca di vitamine B2 e B12, acido folico, ferro e zinco. Questi sono necessari non solo per il benessere dei capelli ma anche per quello di unghie e pelle. Alimenti che li contengono sono: uova, agrumi, mandorle, noci e cavoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*