Capelli in inverno: 4 pratici consigli per proteggerli dall’umidità

In inverno, la pioggia e l’umidità possono compromettere la tenuta dell’acconciatura o della semplice piega rendendo i capelli crespi, gonfi e senza definizione. Gli sbalzi di temperatura tra gli ambienti riscaldati e l’umidità esterna sono continui e l’effetto crespo è assicurato. In questa stagione, quindi, poiché non è facile mantenere i capelli lisci e perfetti è necessario un trattamento anti-crespo per proteggere i capelli da pioggia e umidità.

Il trattamento anti-crespo deve essere completo e deve prevedere innanzitutto l’uso di prodotti specifici (ovvero shampoo, balsamo, maschere e spray idratanti, in grado di nutrire e disciplinare i capelli). L’utilizzo di una spazzola in legno con setole di cinghiale per ridurre il crespo e l’elettricità. Poi, un uso adeguato della piastra (non più di 1/2 volte a settimana) che, se usata bene, assicurerà maggiore tenuta alla piega anche in presenza di umidità (preceduta ovviamente dall’applicazione di un termoprotettore per non stressare e danneggiare la chioma). Infine, bisogna evitare di lavare i capelli tutti i giorni, se non necessario: 3 volte a settimana sarà sufficiente.

Trattamento anti-crespo per mantenere i capelli lisci e disciplinati in inverno

  1. Shampoo e balsamo anti-crespo

    Il primo passo per contrastare l’effetto crespo è mantenere i capelli ben idratati e nutriti. Per fare questo basta usare shampoo delicati e balsami super idratanti. Vai, quindi, alla ricerca di shampoo, balsami e maschere che contengano buone percentuali di olio di Argan, pantenolo, estratto di AvocadoAloe vera arricchiti da cheratina. Questi ingredienti riducono l’effetto crespo e assicurano alla piega una maggiore tenuta. Essi idratano i capelli in profondità, riparano la fibra, la rinforzano e disciplinano la chioma. Una volta a settimana, sostituisci il balsamo con una maschera la quale svolge un’azione più nutriente.

    Lo shampoo, inoltre, deve contenere tensioattivi (cioè le sostanze che lavano i capelli) delicati. Tensioattivi delicati sono il Disodium Laureth Solfosuccinate, il Decyl Glucoside o il Disodium Cocoamphodiacetate.

  2. Impacco anti-crespo

    I rimedi naturali sono molto utili. Per nutrire i capelli, soprattutto quelli più secchi e sottili, 1 o 2 volte a settimana fai un impacco anti-crespo utilizzando un trattamento a base di estratti vegetali ricchi di mucillagini. Lascialo agire per 15/30 minuti (segui le istruzioni di posa in etichetta) e poi risciacqualo completamente. Procedi quindi con la normale haircare routine.

  3. Protezione dall’umidità e dal calore

    Prima della piega, applica e distribuisci sui capelli bagnati un prodotto (siero, lozione spray, crema disciplinate) anti-crespo e termoprotettore. Questo cosmetico è in grado di ridurre l’elettricità statica responsabile dell’effetto gonfio. Avvolge e protegge lo strato più superficiale dei capelli dall’umidità, dal calore del phon e, soprattutto, da quello della piastra. L’estratto di succo di Melograno, l’olio di Argan o quello di Macadamia o di semi di lino, le proteine della seta (sericina), il pantenolo, i siliconi, gli aminoacidi, i copolimeri filmanti, le proteine del Grano o della Soia e la cheratina vegetale sono gli ingredienti da ricercare nei cosmetici anti-crespo senza risciacquo. Essi riparano le cuticole, ridonano ai capelli morbidezza, elasticità, lucentezza anche in condizioni meteo estreme. Garantiscono un’efficace azione disciplinante e una protezione dall’umidità che dura al lungo.

    trattamento anticrespo_antifrizz
    spray anti-crespo e termoprotettore

    Potrai applicare il condizionante anti-crespo non soltanto sui capelli umidi per preparare i capelli all’asciugatura, ma anche su quelli asciutti per definire la piega. In quest’ultimo caso, consiglio di scegliere una lozione spray (in quanto non unge e non appesantisce i capelli) che, oltre agli ingredienti già menzionati o ai condizionanti, dovrà contenere i filtri UVB o estratti vegetali dall’azione antiossidante. I filtri servono a mantenere la chioma disciplinata in presenza di umidità e a proteggerla dallo stress ossidativo causato dagli agenti atmosferici (come il vento e le radiazioni solari) e, soprattutto, dagli agenti chimici come lo smog cittadino.

    trattamento anticrespo
    siero anti-crespo e termoprotettore adatto a mantenere i capelli lisci

    Nella scelta del termoprotettore fai sempre attenzione anche a quanto riportato in etichetta. I termoprotettori non sono tutti uguali: alcuni proteggono i capelli dal calore fino a 180°, altri fino a 220°, altri ancora fino a 230°. Ricorda, però, che i termoprotettori non proteggono i capelli da un uso sregolato di phon o piastra.

  4. Lo styling nel trattamento anti-crespo

    Infine, per evitare che i nostri capelli si arriccino a causa di pioggia e umidità, il trattamento anti-crespo deve essere completato con la scelta adeguata dei prodotti per lo styling. Anche nel caso dei prodotti per il fissaggio (lacche, cere, paste modellanti o mousse) è bene optare per quelli contenenti olio di Argan, pantenolo e filtri UV. Questi, oltre ad assicurare protezione dall’umidità e contrastare l’effetto crespo, mantengono i capelli morbidi garantendo una buona tenuta. Ricorda, tuttavia, di non esagerare con le dosi quando applichi questi prodotti e che ogni tipologia di capelli ha il suo cosmetico per lo styling!!

Sappi, infine, che i capelli rovinati diventano crespi ancora più in fretta quando c’è brutto tempo. Le punte bruciate e rovinate assorbono velocemente l’umidità nell’aria e fanno gonfiare la chioma quindi devi curarli maggiormente e tagliare le punte sfibrate. Se vuoi avere capelli perfetti e sani i trattamenti cosmetici da soli non bastano ma serve anche l’alimentazione giusta. Per saperne di più, leggi: La dieta di stagione: i cibi autunnali “salva-pelle e capelli”